da "La Provincia di Como" del 20/09/2010

Articoli su Davide e il suo mondo apparsi su giornali e riviste

Moderatore: Baristi

da "La Provincia di Como" del 20/09/2010

Messaggioda Fantasmino » lun set 20, 2010 9:04 pm

music on air

De Sfroos accende il palc
e il Moa chiude con i big
Il salone saluta con il concerto a villa Erba a Cernobbio e Nina Zilli a Como
Il «Cer.Co.Top.Band» a Le Città Invisibili, premi a Vecchioni, Brando e Pooh
None

E cala il sipario sul Moa, manifestazione lunga e ambiziosa che si è conclusa davvero nel migliore dei modi: un grande concerto nel pomeriggio di fronte a Villa Erba, con Davide Van De Sfroos attorniato da numerosissimi ospiti di spicco per un'occasione irripetibile. Un grande concerto serale in piazza Cavour con la nuova regina delle classifiche Nina Zilli, ma le cose da raccontare anche per quest'ultima giornata sono davvero tantissime.
Ci sono stati i premi, innanzitutto: dopo quello alla giovanissima Jessica Brando, quello alla carriera è andato ai Pooh: lo ha ritirato Red Canzian a nome del gruppo: «Roby e Dodi sono impegnatissimi perché stiamo per pubblicare il nostro nuovo album Dove comincia il sole, uscirà il 12 ottobre e poi partiremo in tour». Un tour che sarà il primo senza Stefano D'Orazio, una piccola crisi presto superata, confida il bassista, anche perché quando gli viene chiesto con che parole riassumerebbe la lunga carriera dei Pooh non ha dubbi: «Amicizia, tra di noi, e passione per questo nostro bellissimo mestiere».
Un premio anche per Roberto Vecchioni "per l'alto contributo dato alla diffusione della cultura attraverso canzoni colte ma godibili anche dai giovani di più generazioni, brani musicali che sono spunti di intrattenimento quanto di approfondimento letterario e crescita individuale?. Lo ha ricevuto sul palco dalle mani di Van De Sfroos prima di lanciarsi in una scatenata Samarcanda con un Angapiemage Persico scatenato al violino, almeno quando ha intonato una trascinante Fisherman's blues (canzone e album dei Waterboys tra i più influenti sulla prima parte di carriera di Davide) impreziosita dall'armonica di Fabio Treves e dalle svisate chitarristiche di Maurizio ?Gnola? Glielmo, due grandi del blues italiano che si ritrovano.
Una vera parata di stelle alle prese con brani inattesi: Mauro Ermanno Giovanardi omaggia Ivan Della Mea, Syria riscopre Gabriella Ferri, Frankie Hi Nrg rappa Quelli che benpensano e, quindi La poma, i ?cugini? ticinesi Vad Vuc, Max Pezzali che intinge Nord Sud Ovest Est nella Pulènta e galèna frègia, un gran finale davvero ?töcc in sö la curiera?, ognuno in un dialetto diverso: un'occasione indimenticabile, davvero beato chi c'era (e chi non c'era, perché Moa pretendeva anche il dono dell'ubiquità, in certi casi, se lo è fatto raccontare dagli amici, grazie a Laura che aiuta i poveri giornalisti affaccendati con le video-interviste...). Tra gli altri eventi molto seguìto il convegno su Gaber che ha visto, tra i relatori, anche il ministro Giorgia Meloni, il presidente del Teatro Sociale Aslico Barbara Minghetti e Eugenio Finardi che, sempre a caccia di nuovi stimoli musicali, ha presentato una sua bella scoperta, Roberta Di Lorenzo.
Nel padiglione centrale si è consumata la finale di Cer.Co top band che ha vosto trionfare i varesini Le Città Invisibili. Alberto Fortis, artista che ha un forte legame con Como (e tre musicisti della sua nuova band arrivano dalla Convalle) ha presentato il suo libro, Al, che fine ha fatto Yude?.
Tra gli stand sempre concertini e sorprese: la più dolce con la pasticceria che ha confezionato chitarre, pianoforti e dischi di cioccolato (ma anche le scarpe da signora con tacco alto erano... squisite).
Poi la trasferta in piazza Cavour con il record del mondo: ?The longest graffiti scroll? arrivato a 812,60 metri, un telo realizzato da più di cinquecento persone e il concerto della Zilli a suggello di Moa. Stamattina è già tempo di bilanci con l'occhio proiettato al prossimo anno.
Alessio Brunialti
sul sito internet
www.laprovinciadicomo.it
potete vedere e ascoltare le videointerviste ai protagonisti del Moa.
Fantasmino
 
Messaggi: 574
Iscritto il: mar gen 07, 2003 12:24 am
Località: milano

Re: da "La Provincia di Como" del 20/09/2010

Messaggioda breva » mar set 21, 2010 9:08 pm

Fantasmino ha scritto:un'occasione indimenticabile, davvero beato chi c'era (e chi non c'era, perché Moa pretendeva anche il dono dell'ubiquità, in certi casi, se lo è fatto raccontare dagli amici, grazie a Laura che aiuta i poveri giornalisti affaccendati con le video-interviste...).


:oops: :) :wink:
"Considero ogni forma di razzismo convinto una patologia e non un'ideologia" (Davide Bernasconi)
breva
 
Messaggi: 833
Iscritto il: mer feb 19, 2003 11:54 pm
Località: como


Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron