da "La Provincia di Como" del 20/09/2010 - 2

Articoli su Davide e il suo mondo apparsi su giornali e riviste

Moderatore: Baristi

da "La Provincia di Como" del 20/09/2010 - 2

Messaggioda Fantasmino » lun set 20, 2010 9:05 pm

Lo slogan di Bernasconi
«Indietro non si torna»

Mentre il popolo del Moa,da Cernobbio, iniziava a prendere la via di Como per trovare posto in piazza Cavour e assistere allo show di Nina Zilli, evento conclusivo della rassegna, a Villa Erba salivano nell'etere le ultime note del Davide Van De Sfroos & Friends. Il congedo dalla location principale, quella che ha ospitato dibattiti ed stand espositivi, insieme alla gran parte della musica dal vivo, non poteva prescindere dalle parole del suo direttore artistico, che a fine concerto ha voluto abbracciare e ringraziare tutti, artisti e pubblico, organizzatori e autorità, sottolineando come il progetto sia solo all'inizio. «Non si torna più indietro, possiamo solo migliorare», dirà alla folla plaudente, rimarcando come durante i tre giorni della manifestazione, lui stesso, girando tra spettacoli e stand, incontrando musicisti affermati e studenti ancora all'inizio di un percorso, abbia avuto più di un motivo per gioire. A Davide, oltre agli onori artistici, va dato il merito di essere stato costantemente presente nei luoghi del Moa., quasi a voler prendere nota di eventuali disservizi per studiarne la cura futura. «Libera la musica» si leggeva nello slogan sui manifesti, e la musica si è liberata davvero, quando, al termine dello show è risuonata l'attesa «La curiera», in una versione inedita, con strofe in calabrese (Peppe Voltarelli), pugliese (Roberta Carrieri), rap (Frankie Hi Nrg), e con l'armonica blues di Fabio Treves. Music on Air tutto l'anno.
Fabio Borghetti
Fantasmino
 
Messaggi: 574
Iscritto il: mar gen 07, 2003 12:24 am
Località: milano

Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron