da: www.bresciaoggi.it - 21/12/2010

Articoli su Davide e il suo mondo apparsi su giornali e riviste

Moderatore: Baristi

da: www.bresciaoggi.it - 21/12/2010

Messaggioda marina » mar dic 21, 2010 6:33 pm

Da Vecchioni a Van De Sfroos la rivoluzione di cantautori

FESTIVAL DI SANREMO. Diffuso l'elenco dei 14 Big in gara alla 61aedizione che si terrà dal 15 al 19 febbraio

Cast di tutto rispetto che prevede anche Modà con Emma, Al Bano, Oxa e Tatangelo, Battiato, Pravo e Nathalie, vincitrice di «XFactor»


Davide Van De Sfroos presenterà un brano in dialetto laghée
A Sanremo arriva la rivoluzione (o quasi). Sarà colpa della crisi della discografia o della mancanza di nuovi giovani talenti in grado di imporsi ma la prossima edizione del Festival della Canzone italiana, la numero 61, in programma su Rai Uno dal 15 al 19 febbraio 2011, si preannuncia come una rassegna di cantautori. Per una volta, almeno nella categoria dei "big" in gara, ci si avvicina molto a quel Premio Tenco che si svolge nello stesso teatro in autunno e che è nato nel 1974 proprio in antitesi al Festival.
Sotto la direzione artistica del presentatore Gianni Morandi e di Gianmarco Mazzi, è stato scelto un cast di tutto rispetto che propone cantautori come Roberto Vecchioni (in gara con il brano Chiamami ancora amore), Davide Van de Sfroos (Yanez), Franco Battiato con Luca Madonia (L'alieno), i La Crus di Mauro Ermanno Giovanardi (Io confesso), Tricarico (3 colori), Max Pezzali (Il mio secondo tempo) e Luca Barbarossa (Fino in fondo) con Raquel Del Rosario cantautrice/ popstar con la band El Sueño de Morfeo e moglie di Fernando Alonso (che il pilota della Ferrari appaia sul palco dell'Ariston è più che un'ipotesi).
La sorpresa della rassegna potrebbe essere la coppia Modà - Emma Marrone (Arriverà), cioè la band dominatrice delle classifiche e la vincitrice dell'ultima stagione di Amici di Maria De Filippi. Dal reality X Factor arriva invece la trionfatrice dell'edizione 2010, la bionda eterea Nathalie (Vivo sospesa), mentre dalla storia della canzone italiana arriva Patty Pravo (Il vento e le rose). A completare il settore femminile ci sono Giusy Ferreri (Il mare immenso) e Anna Tatangelo (Bastardo); la prima in cerca di rilancio dopo un tour e un disco che non hanno raggiunto il successo di Gaetana; la seconda in piena rivoluzione dopo la partecipazione, come giudice, a X Factor ma soprattutto dopo il duetto con Morgan.
Gli unici retaggi della vecchia logica sanremese sono Al Bano (Amanda è libera) e Anna Oxa (La mia anima d'uomo), ma quest'ultima ancora una volta sorprenderà tutti se il suo brano sarà simile al recente cd Proxima. A ben vedere, dunque, c'è il solo Carrisi a rappresentare un tipo di Festival che, in epoca di talent, reality e downloading, non potrebbe ormai soddisfare nessuno.
Morandi, affiancato nella conduzione da Belen Rodriguez ed Elisabetta Canalis, oltre alle "Iene" Luca e Paolo, avrà il compito di introdurre al grande pubblico artisti di nicchia come Davide Van De Sfroos, in gara alla 61esima edizione con Yanez, brano in dialetto "laghée", quello del lago di Como. Altro gruppo che a Sanremo 2011 penserà di essere alla rassegna della canzone d'autore intitolata a Luigi Tenco sono i La Crus, ispirati a colossi della musica italiana anti-Sanremo come Piero Ciampi, Fabrizio De Andrè e Ivano Fossati.
Se a questi si aggiunge Franco Battiato in coppia con Luca Madonia, protagonista della new wave italiana anni '80 con i De Novo, ma soprattutto il professor Roberto Vecchioni, si ha un quadro generale molto vicino, per suoni e tematiche, al cantautorato italiano. Certo, con concorrenti così, il televoto - se sarà determinante anche quest'anno - non potrà che favorire Emma/Modà e Nathalie.
Giulio Brusati
http://www.bresciaoggi.it/stories/Cultu ... antautori/
marina
 
Messaggi: 973
Iscritto il: mer feb 19, 2003 5:38 am

Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron