da "L'Arena di Verona" 13/10/2003

Articoli su Davide e il suo mondo apparsi su giornali e riviste

Moderatore: Baristi

da "L'Arena di Verona" 13/10/2003

Messaggioda Michi » lun ott 13, 2003 3:25 pm

Lunedì 13 Ottobre 2003

Musica. È uscito l’ultimo album del cabarettista dello Zelig che confessa: «Scrivo canzoni da sempre»

Oreglio, il disco è «catartico»




Milano. «Scrivo canzoni e musica da sempre», dice lui. C'è da credergli, perché il successo Flavio Oreglio l'ha raggiunto con le "poesie catartiche", un genere che da sempre nei suoi spettacoli alterna con l'esecuzione di canzoni vere e proprie. E il disco che il cabarettista dello Zelig ha pubblicato in questi giorni ne raccoglie di diverse. Ironiche e serie, sono un'altra delle facce del suo talento comico. "Il momento è catartico? e ci chiamano poeti" (il titolo dice tutto) è il quinto album per un personaggio poliedrico che ha fatto registrare cifre impensabili (un milione di copie dei suoi due volumi di battute, aforismi e testi di canzoni). Prodotto da Gianni Istroni (già con Davide Silvestri e Avion Travel) per la Tarantanius, l'etichetta di Davide Van De Sfroos (il cantautore comasco partecipa con una sua canzone, "Apucaliss adèss"), il nuovo album di Oreglio presenta brani che già conoscevamo dal disco precedente, "Ho un sacco di compiti per lunedì", uscito in sordina per l'etichetta IdeaSuoni nel 2001.
In totale, fanno sette canzoni su dodici, compresa la ghost tack, la canzone nascosta alla fine, non segnata sul retro del cd. Quello che cambia sono gli interventi strumentali. E non è poco.
Si sente che il disco è suonato con passione e attenzione, fornendo un accompagnamento molto sciccoso anche nei momenti più sbracati, come la storia della ballerina transex de "La stella del Moulin Rouge".
Nei crediti figurano, tra gli altri, le coriste Balentes, il cantautore Malaspina (con la sua raucedine che fa tanto 'canzone seria'), i Two Guitars Players, cioè Lorenzo Arco, Marino Bonino e Andrea Vandoni, collaboratori storici di Oreglio; e poi Luca Bonaffini, il batterista Lele Melotti e anche Sergio Sgrilli, un altro di Zelig, ai cori. Oreglio si muove dapprima con circospezione ("Ciclone", dedicata al calciatore Pulici, potentissimo attaccante del Torino) e poi entra come un elefante in una cristalleria.
Dopo canzoni di stampo cantautorale, con influenze che vanno da Conte a De Andrè (e magari Baccini), Flavio srotola il testo di "31 dicembre" come i migliori Elio & Le Storie Tese, senza rispetto per la parte musicale, davvero notevole (un bel ritmo, gli inserti di Dj Aladin, i cori simil-gospel, il solo di piano elettrico).
Notevole la rilettura della vicenda Bill Clinton/ Monica Lewinsky in "Piccola rosa selvatica", tra Ivan Graziani, Bruce Cokburne e Lenny Bruce. Il brano più riuscito è quello scritto da Van De Sfroos - ma questo non suoni come una critica al Flavio compositore. Qui infatti Oreglio e le sue radici lombarde escono alla grande nel dialetto di strofe come "madre perla e padre pirla", "viagium a culpi de purtafoei" (viaggiamo a colpi di portafoglio). Van De Sfroos lo esalta nella strofa finale, dove fa rimare "cunt el bicér in alta marea" con "tira el carell de foe de l'Ikea" ("con il bicchiere in alta marea/?/ tira il carrello fuori dall'Ikea").
Oreglio ha definito l'album «un passo coerente con la mia storia di sempre, il pezzo mancante di un percorso artistico». In più, è il disco divertente di un cantautore. E Oreglio sia fiero di questo ossimoro.
Giulio Brusati
Michi
 
Messaggi: 225
Iscritto il: mer feb 19, 2003 2:18 pm
Località: Oltrepo' pavese

Messaggioda de Sloob » lun ott 13, 2003 8:23 pm

ed io, di Verona, ke non leggo L'Arena..... (se non kome terza lettura ma solo se mi avanza un kuarto d'ora la sera e mi fermo al bar x un kappuccino e una polpetta).
"Di madreperla e padre pirla" non é ke sia una genialata: é vekkierrimissima ma magari nel kantato rende meglio...
Nel sottoferrovia di Korso Milano kampeggiano ankora i manifesti De Sfroos del koncerto di novembre o dicembre, non rikordo anke se c'ero....
de Sloob
 
Messaggi: 544
Iscritto il: mer feb 26, 2003 5:14 am


Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron