da: "La Provincia di Sondrio" 12/07/2004

Articoli su Davide e il suo mondo apparsi su giornali e riviste

Moderatore: Baristi

da: "La Provincia di Sondrio" 12/07/2004

Messaggioda marina » lun lug 12, 2004 10:04 am

Mezzegra Il cantautore chiede ai nuovi amministratori comunali più attenzione ai vecchi nuclei Quella magnolia vale un tesoro È nella piazza che van de Sfroos vorrebbe valorizzata


MEZZEGRA «Sono cresciuto in riva al lago, ora abito a Pola, nella parte un po' più alta del paese dove si gode uno tra i panorami più belli del mondo. Per me è come vivere in paradiso e vorrei tanto che quest'angolo così pittoresco del Lario venisse conservato con l'attenzione e la cura che si merita. Faccio assegnamento sui nuovi amministratori del comune». Davide van de Sfroos, che ha Mezzegra nel cuore, non ha partecipato alla campagna elettorale, ma ha sì votato per il nuovo consiglio comunale, una consultazione che ha dato luogo ad un completo rinnovo dell'amministrazione. A palazzo Brentano ora siedono sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza e d'opposizione che non hanno legami col passato, così per il paese si stanno aprendo prospettive nuove con l'ipotizzata adesione all'unione dei comuni della Tremezzina. Intanto, da quest'estate ci sarà la possibilità di usufruire di una spiaggetta, quella dell'Albana, concessa da Tremezzo, il paese che governa sulla stretta lingua costiera fino al confine con Lenno. Di Mezzegra, in genere, ci si ricorda una volta all'anno per la nostalgica commemorazione dell'esecuzione di Benito Mussolini e Claretta Petacci con partecipazione delle camicie nere e dei reduci della repubblica di Salò, ma in realtà il paese ha ben altre storie da raccontare legate all'arte, all'architettura del borgo antico di Bonzanigo, alla bella chiesa ed al suo sagrato, uno tra i più affascinanti balconi sul Centro Lago. A breve distanza c'è il palazzo già dei Brentano, una famiglia che ha fatto la storia della Tremezzina, così ben narrata da Lucia Pini nel libro «Tremezzo, il paese dove fioriscono i limoni. Ho tanta fiducia nei nuovi amministratori comunali - aggiunge - e ad essi più che le grandi opere chiedo di avere tanta cura per il paese». Con qualche sogno peri i luoghi più cari. «Vorrei vedere un paese ben tenuto, pulito, con le aiuole e le panchine in ordine. È necessario l'impegno di tutti. La piazza del Circolo dove c'è la grande magnolia, uno tra gli angoli più belli della zona verso lago. Dovrebbe diventare punto d'incontro e d'aggregazione, come una volta. Penso ai giovani ed agli anziani, ma vorrei anche dei giochi per i bambini». E poi? «Poi vorrei valorizzare i vecchi nuclei dell'entroterra come Bonzanigo con un'adeguata segnaletica e proposte per gli itinerari verso la montagna. Al Praa de la Taca, dove ballavano le streghe, ci sono tante belle cose da scoprire. Facciamo di tutto perché queste terre incantevoli riacquistino l'accessibilità». Marco Luppi
marina
 
Messaggi: 971
Iscritto il: mer feb 19, 2003 5:38 am

Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron